• Humangerie Team

Palestra vs. yoga: una fisioterapista ci ha spiegato come dovremmo allenarci e perché

La lotta ai chili di troppo si è trasformata in una lotta contro il tempo in cui spesso non si da peso a ciò che succede nel nostro corpo mentre facciamo esercizio. Una giovane fisioterapista ci ha spiegato le basi di un corretto allenamento.


(Volti e nomi rimangono segreti a tutela della privacy)


Imparare a capire il nostro corpo è fondamentale per praticare lo sport correttamente. Purtroppo, con il boom delle palestre, delle classi di aerobica da mille persone, esercizi casalinghi mal effettuati e chi più ne ha più ne metta, l’attenzione al corpo è stata messa un po’ da parte favorendo il ‘mi alleno più duramente che posso, nel minor tempo possibile, per bruciare più calorie possibili.’ Quindi, anche lo sport è caduto del nostro stile di vita frenetico in cui prevale il riuscire ad ottenere il massimo risultato nel minor tempo possibile.


Spesso e volentieri però, ci ritroviamo a praticare questi esercizi scorrettamente e la maggior parte di noi è totalmente incosciente del proprio corpo, dei propri muscoli o delle proprie ossa, il che, a lungo andare (ma nemmeno troppo), provoca danni spesso irreversibili facendoci ritrovare a 30 anni con ginocchiere, cervicali, spine dorsali rovinate e così via.


"Il mio essere fisioterapista mi ha fatto allontanare da molte pratiche della palestra: dopo che ho imparato come funzionano il corpo e le ossa ho iniziato a notare come certi esercizi venivano praticati in palestra, e mi sono inorridita."

Per questo motivo, piuttosto che andare in palestra a uccidersi di squat e addominali sarebbe consigliato iniziare con pratiche che favoriscono un allenamento bilanciato, sviluppano tutti i muscoli omogeneamente e insegnano la giusta postura per effettuare certi movimenti, come lo yoga.


Per chiarire meglio gli effettivi benefici di una pratica come lo yoga e, invece, le conseguenze di uno sport pesante mal eseguito abbiamo parlato con una giovane fisioterapista che ci ha spiegato come davvero bisognerebbe fare esercizio.



H: Ciao A., mi è sembrato di capire che tu non sei molto pro palestra, come mai?


A: Il mio essere fisioterapista mi ha fatto allontanare da molte pratiche della palestra: dopo che ho imparato come funzionano il corpo e le ossa ho iniziato a notare come certi esercizi venivano praticati in palestra, e mi sono inorridita. La gente salta in squat non sapendo nemmeno come fare uno squat fatto bene, figuriamoci saltarci sopra. Ho visto insegnanti con le ginocchiere, gente con patologie praticare esercizi senza che gli venisse detto niente. Ovviamente non è solo colpa degli insegnanti disattenti, ma delle persone che non sanno nemmeno che a certe cose ci dovrebbero pensare.


Io ora potrei anche andarci perché so le mie limitazioni fisiche, so dove stanno i muscoli, i legamenti all’interno del mio corpo, quindi mi rendo conto cosa e come farlo. Ma qualcuno che non viene istruito no: non pensa a traumi avuti 10 anni prima, ai legamenti che si sta distruggendo o alle patologie che già ha, come può essere un ginocchio valgo per esempio, e che magari nemmeno sa di avere. Quindi è terrificante come le persone si facciano del male andando in palestra come se niente fosse.



H: Quindi pensi sia meglio allenarsi in casa a corpo libero magari?


A: Ma nemmeno se non si è istruiti. Ho provato a fare allenamento con l’app della Nike e sono rimasta shoccata. Ti fa fare degli esercizi in modo sbagliatissimo ed è ovvio che la gente continua a farlo nel modo sbagliato se non lo sa, e nemmeno se se ne preoccupa perché dura meno fatica.



E’ molto difficile capire se si sta eseguendo qualcosa nel modo giusto se non te lo spiega nessuno: è fondamentale reclutare tutte le parti del corpo durante un movimento, ma anche capire quale muscolo si sta allenando in quel momento. Magari fai bene l’esercizio per le gambe ma ti stai uccidendo un braccio nel frattempo..



> Workout casalinghi che non ispirano il suicidio



H: Quindi è così che hai iniziato ad avvicinarti allo yoga?


A: Si, dopo che ho realizzato queste cose sono voluta scappare dal malefico vortice "del vado in palestra per rassodarmi il culo". Volevo che il mio corpo stesse bene anche dentro, non solo fuori. E poi scusate, ma se c’è lo stereotipo della maestra di yoga super fica, qualcosa vorrà dire no? Forse non abbiamo bisogno di due ore di cardio per avere un corpo da favola.



H: E pensi che lo yoga sia una soluzione per non incorrere in questi problemi?


A: Allora, se eseguito male anche quello può portare tantissimi danni, ma ci sono dei fattori significativi da tenere presente: lo yoga è a basso impatto quindi anche se durante l’apprendimento si effettua un po’ male non ti spappolerà un ginocchio. In più ci sono vari livelli di yoga e quindi se si inizia dal primo e si va passo passo davvero si riesce a prendere bene coscienza del proprio corpo, così da poter poi praticare anche altri generi di sport in modo corretto.

La gente va a fare gag e pensa ‘okay, devo buttare giù la pancia nel minor tempo possibile’ e non pensa alle conseguenze. Questo boom della palestra a me darà sicuramente un sacco di lavoro tra 10 anni, ci sarà tutta la gente con i legamenti fottuti da anni di esercizi fatti male. Nessuno sa come usare il corpo, andare in palestra è una lotta ai chili di troppo non è seguire una pratica sana ed equilibrata. Cioè, può anche esserlo, ma va saputo gestire.


Non bisognerebbe pensare a yoga per rilassarsi e alla palestra per dimagrire, ma l'obiettivo dovrebbe essere lo stesso e cioè curare e mantenere sano il tuo corpo.

H: Quali sono gli errori peggiori che facciamo? E pensi che con lo yoga li potremmo evitare?


A: Allora gli esercizi peggiori che facciamo, specialmente non sapendo come posizionare bene il corpo, sono sicuramente i pesi. Come si può pensare di forzare così tanto il corpo quando non sai nemmeno dove mettere la gamba? Oppure gli addominali a terra dove devi usare tutto il corpo per tirarti su: dannosissimo per il collo, per la spina dorsale.. i muscoli degli addominali sono finissimi confronto a quelli di gamba, sono muscoli fatti per tenere la postura, supportarti, non per essere pompati a diritto.Tutti ti dicono che per avere la pancia piatta devi fare 100 addominali al giorno magari, e invece la pancetta da birra ti resta lo stesso e ti trovi con un mal di schiena della madonna.


Con lo yoga cosa succede invece, si impara ad usare tutto il corpo per fare un certo esercizio, quindi diventa un allenamento completo ed equilibrato che non va a sforzare in modo eccessivo una specifica zona. Probabilmente l’esercizio nemmeno ti riesce se tutte le parti non sono al posto giusto.






> Ai limiti della legalità: Top Ten delle birre più assurde al mondo.



H: Io a volte mi ritrovo anche più gonfia dopo aver fatto gli addominali, è normale? Ho sempre pensato a questa cosa, ma non ho mai riflettuto sul perché.


A: Certo che è normale, come ogni muscolo si gonfiano. Ma appunto, non essendo un muscolo fatto per essere pompato si pompa in modo strano. Avere il famoso six pack non è un fatto di fare mille addominali, ma un fatto di costituzione. Se ce l’hai di tuo un addome piatto ti viene anche facendo yoga o allenamenti senza buttarti in specifico sugli addominali.


Sotto il tuo grasso il six pack c’è comunque, quelli sono gli addominali e basta. Poi ovvio che allenandoti ad una certa spunta fuori, ma non siamo fatti per sollevarci duemila volte a diritto. Specialmente per chi soffre di iperlordosi fa malissimo, ha molto più senso allenarlo in una posizione più naturale.




H: Ma secondo te fare esercizio tutti i giorni fa male? O fare esercizio su già muscoli doloranti?


A: Se si gonfia il muscolo è perché si creano delle micro lesioni ma quello che ti fa male di base è l’acido lattico, e quello non è un problema, ti ci puoi benissimo allenare sopra. Il problema di fare sport tutti i giorni è sempre lo stesso, cioè se non lo fai col cervello.


Ti devi rendere conto che se invece del bicipite ti fa male la spalla qualcosa non va e non dovresti farlo. Sennò di base puoi allenarti quanto vuoi se sei cosciente dei tuoi limiti e il tuo corpo lo accetta, ma non siamo fatti tutti uguali. Ci sono esercizi che alcuni possono fare tutti i giorni mentre ad altri li ammazzano. E la palestra è nata prima di questa santa concezione quindi lì questa filosofia si adotta ben poco.



H: Okay una domanda del cavolo, ma che tutte, a questo punto, si staranno chiedendo. Ma se faccio male gli esercizi dimagrisco comunque?


A: Ma certo, perché le calorie le bruci per forza. Anche se tutto è posizionato male la gamba su 100 volte l’hai tirata comunque, però ti ritrovi a 30 anni con ginocchia spappolate e cervicali assurde. Io ho notato tantissimo anche le spalle: se fai esercizi per le gambe appoggiandoti sulle braccia senza pensare e tenendo tutto il tronco flosci rovini tutta la parte superiore del tuo corpo. E non ha tutto sto gran senso.

H: Ma per chi volesse bruciare più calorie magari consigli il pilates?


A: Allora considerando che la cosa più nociva sono i pesi, si perché pilates non prevede l’uso di pesi. In più è a basso impatto, quindi anche se svolto male porta meno danni. Lì piuttosto rischi di strapparti un muscolo, però per iniziare a muoversi consiglio sicuramente più quello.

Di base il fatto resta sempre che bisogna imparare a fare gli esercizi, poi puoi fare quello che vuoi.



> Mangiare sano (e bene) è possibile: una guida alla corretta alimentazione

H: Ma quindi, a parte questo prendere consapevolezza del proprio corpo, quali sono gli effettivi benefici dello yoga? Sfatando un attimo i miti della spiritualità e di tutta quella sfera lì.


A: Allora intanto essendo uno sport che va a livelli e in cui ogni livello ti insegna passo passo a capire sempre di più il tuo corpo, ti rende consapevole di tante cose, non solo a livello sportivo. Sai che quando ti muovi ti muovi in una determinata maniera, capisci come e perché stare a sedere in un certo modo, se stai camminando male.. insomma ti rende proprio conscio di che cosa succede dentro mentre ti muovi fuori. Ti rafforza le articolazioni e ti insegna ad usarle, a rivolgerle bene.


La gente spesso non sa perché fa un esercizio, magari allena le braccia e li fa male un polpaccio, quindi si allena a vuoto. Invece yoga ti fa capire che stai "soffrendo nei punti giusti" e quando non soffri vuol dire che lo stai facendo male perché vi assicuro che non è tutto così rilassante come si crede. Poi la respirazione, noi siamo fatti per respirare e in questo senso yoga ti insegna proprio a far respirare l’intero corpo, mentre con altri sport ti dicono respira respira, ma è raro che si capisca davvero come farlo.



> HACKS: Come un cucchiaio può informarci sullo stato di salute del nostro corpo


H: E te ci credi in un bisogno di doverlo legare alla meditazione?


A: Lo yoga legato alla meditazione certamente ci sta, ma lo yoga nel mondo occidentale va un po’ al di là di quello: qui non c’è quel genere di mentalità quindi non consiglio a tutti di fare meditazione a caso solo perché pensi che ti potrebbe servire. Se non senti quel genere di cose non le sentirai. Quindi si, puoi assolutamente fare yoga anche se non sei spirituale, se non sei vegana lesbica o sensitiva (senza niente togliere) e ti darà gli stessi benefici. Io credo che nel mondo occidentale sia più per il fisico che per la mente sinceramente.





In ogni caso, la mente la aiuta comunque, ma quello tutti i tipi di sport: lo sport ti da endorfine, ti sfoga, è una cosiddetta "dipendenza positiva". Come quelli che si svegliano alle 6 per andare a correre: ne sentono davvero il bisogno e se non lo fanno stanno male. Non sono pazzi. E qui lo yoga non è al di sopra di altri sport.

H: Grazie mille, Arianna. Hai qualche ultimo consiglio?


A: Il mio principale e fondamentale consiglio, che si parli di yoga o meno, è quello di rendersi conto dei propri difetti scheletrici prima di iniziare qualsiasi sport. Ce ne sono di più e meno dannosi, ma se un problema si ha non ci vorrà molto a peggiorarlo con lo sport. E per perdere due chili in più non ne vale la pena. Nessuno di noi si preoccupa mai di queste cose, invece sono quelle davvero fondamentali.


#sano #guida #lifestyle #umani #consigli


ABOUT               JOBS              SUBSCRIBE             CONTACTS

  • Facebook
  • Pinterest
  • Instagram

© Humangerie LLC