• Humangerie Team

Guida al gel di semi di lino: idratazione e styling per i tuoi capelli

ENGLISH / ITALIANO


Avete capelli ricci o mossi e cercate un prodotto per lo styling dall’effetto naturale e che non contenga ingredienti dannosi per i vostri capelli? Vorreste un impacco per idratare e nutrire i capelli senza però ungerli e appesantirli?


Il gel di semi di lino è la soluzione che cercate.



Oggi voglio parlarvi di questo gel fenomenale, dei suoi usi e di come farlo in casa in pochi minuti ed utilizzando solo un semplicissimo ingrediente che trovate al supermercato: i semi di lino.


Il gel di semi di lino è una sostanza viscosa, che prende infatti il nome di mucillaggini che i semi rilasciano se lasciati in ammollo in acqua. Queste mucillaggini contengono una quantità enorme di sostanze preziosissime: minerali, proteine e lipidi - in particolare Omega 3 e Omega 6, grassi cosiddetti polinsaturi di cui avrete sicuramente sentito parlare. Questi sono infatti i grassi più benefici che esistono.


Sia i semi, così come sono che le mucillaggini, oltre ad essere un ottimo ricostituente per tutto il corpo, vengono usati per problemi di regolarità intestinale, in particolare in caso di stipsi. Il gel trova largo uso anche in cucina, perché grazie alla sua consistenza e composizione, rappresenta un ottimo sostituto vegano al bianco d’uovo in preparazioni che necessitano di un addensante o legante, come biscotti, muffin, polpette vegetali e così via.



Come se non bastasse, i semi di lino sono un potentissimo alleato per la cura dei capelli. Moltissimi shampi, balsami e prodotti di bellezza, ma anche integratori alimentari, contengono infatti l’olio di semi di lino.


Oggi parleremo proprio di come utilizzare i semi di lino sui vostri capelli, in particolare le mucillaggini, che come vi ho detto potete ottenere dai semi direttamente a casa in modo facile e veloce. Questo fantastico gel, che ovviamente è completamente naturale e privo di effetti collaterali, può essere usato sia per preparare trattamenti idratanti e ristrutturanti, sia, grazie alla sua consistenza, come prodotto per lo styling. Prima di parlare dei suoi usi, vediamo quindi come prepararlo.


> La vitamina C: I segreti per la pelle e dove trovarla in casa

> BRUFOLI: il rimedio casalingo infallibile che non conoscevi


Ingredienti:


  • Semi di lino (meglio se biologici) 80 g

  • Acqua distillata (per ferri da stiro) ½ Litro (in alternativa può andare bene anche l’acqua del rubinetto)

  • Glicerina vegetale - 1 cucchiaino (facoltativo)

  • Miele - 1 cucchiaino (facoltativo)

  • Una pentola bassa e larga o una padella

  • Un colino a maglie sottili



Preparazione


Iniziate versando l’acqua nella pentola. Il prossimo passo dipenderà dal tipo di colino che avete. L’ideale è usarne uno basso e largo di metallo, che potete appoggiare direttamente nella pentola durante la preparazione. Se questo è il vostro caso, pesate i semi e poneteli nel colino, che metterete a sua volta nell’acqua. Dovete fare attenzione che il colino sia appoggiato direttamente sul fondo della pentola e che i semi siano completamente immersi nell’acqua. Se non avete un colino adatto, metterete i semi direttamente in acqua e li scolerete successivamente.


Lasciate stare i semi in acqua per cinque minuti e dopo di che accendete il fuoco a fiamma bassa. Dall’ebollizione fate cuocere al massimo altri cinque minuti. Più terrete il tutto sul fuoco, più il gel verrà denso; personalmente vi consiglio di non superare i cinque minuti che vi ho suggerito perché il gel, se molto denso, diventa più difficile da usare e versare nei contenitori che sceglierete.


Dopo aver spento il fuoco, coprite e lasciate riposare cinque minuti. A questo punto, se avevate già messo i semi nel colino, prendete una pentola o una ciotola più alta, versatevi il gel formatosi nella pentola e appoggiatevi il colino per far scolare bene anche tutto il gel che per ora è rimasto attaccato ai semi. Se invece avevate messo i semi direttamente nell’acqua, scolate tutto con il colino che avete a disposizione. Aiutate girando di tanto in tanto; essendo il gel abbastanza viscoso ci vorranno circa 10-15 minuti perché scenda tutto.


A questo punto il vostro gel è pronto! Se ne avete voglia, potete aggiungere un cucchiaino di glicerina e uno di miele, che aumenteranno il potere idratante e fissante. Non vi preoccupate se non avete questi ingredienti, il gel funziona benissimo già così com’è.


Ovviamente, essendo questa una preparazione casalinga, non si conserva da sola. Andrà tenuta in frigo, in un barattolo o una bottiglietta richiudibili, e durerà al massimo una settimana. Per evitare di doverlo rifare troppo spesso, la soluzione migliore è di congelarlo in formine per il ghiaccio, in modo che possiate scongelarne un cubetto alla volta e, una volta scongelato, tenerlo sempre in frigo. Questo trucchetto sarà particolarmente utile se lo userete tutti i giorni per il fissaggio. Se invece lo userete per impacchi e trattamenti occasionali, potete semplicemente preparare ogni volta la quantità che vi serve.


Andiamo adesso a vedere come potete usare il gel.




1. IMPACCO PRE-SHAMPOO RISTRUTTURANTE (per TUTTI i tipi di capelli)


Questo trattamento va bene sia per chi ha capelli tendenzialmente secchi, sia per chi ha capelli normali o addirittura grassi. Un errore molto comune di chi soffre di capelli grassi è proprio il rifiuto per qualsiasi tipo di prodotto o trattamento idratante o nutriente. In effetti, non c’è niente di più sbagliato. Infatti, i capelli grassi sono dovuti ad una produzione eccessiva di sebo, ma ciò non significa che questo tipo di capello non sia esposto ai danni del tempo, del sole, delle tinte chimiche e così via.


Come ogni tessuto organico, anche i capelli tendenti all’unto possono giovare di tanto in tanto di un trattamento ricostituente, che gli ridoni corpo, lucentezza e idratazione. Naturalmente in questo caso i trattamenti nutrienti non dovranno essere troppo frequenti, e si dovranno scegliere rimedi che non siano eccessivamente grassi. Il vantaggio del gel di semi di lino sta proprio nel fatto che è costituito solo in parte da grassi, e buona parte della sua efficacia è dovuta anche alle proteine e ai minerali. Per questo rappresenta un rimedio completo ed efficace, che nutre senza ungere eccessivamente, ed è quindi adatto a tutti i tipi di capelli.


Per quanto riguarda le dosi, con quelle che vi ho indicato otterrete una quantità di gel sufficiente per capelli anche lunghi. Per capelli medi o corti dimezzate semplicemente.


Molto spesso io lo uso semplicemente da solo, è una bomba già così. Altrimenti potete sbizzarrirvi e aggiungere ingredienti che trovate in casa:


  • un cucchiaio di miele che contiene vitamine e minerali, per nutrire ulteriormente senza ungere

  • un cucchiaino di succo di limone per lucidare i capelli e far chiudere le cuticole rovinate

  • un cucchiaino di olio di oliva, di argan, di jojoba, o di qualsiasi olio che avete in casa per aumentare l’effetto nutriente. L’olio di cocco è particolarmente indicato per chi ha capelli crespi (naturalmente sempre sconsigliato a chi ha capelli grassi)

  • 4-5 gocce di olio essenziale di limone o di rosmarino

Consiglio sempre di non mettere più di un cucchiaio di olio per impacco, perché un unto eccessivo vi costringe poi a fare molte passate di shampoo per lavare via l’impacco, annullando quindi l’effetto anti secchezza.


Applicate l’impacco sempre sui capelli asciutti, tenetelo in posa per un’ora e poi lavatevi i capelli. Se il tempo e il vostro tipo di capello lo permette, lasciate asciugare naturalmente senza usare il phone.


2. GEL PER CAPELLI RICCI O MOSSI


Le mucillaggini di semi di lino vengono comunemente chiamate gel, proprio perché hanno una consistenza viscosa e densa che ricorda i prodotti per lo styling. A differenza di molti gel presenti in commercio, però, il gel di semi di lino è completamente privo di tutte le sostanze chimiche e dannose che purtroppo molto spesso sono contenute in prodotti di questo tipo, e anzi, come abbiamo visto, idrateranno e nutriranno il capello ad ogni applicazione.


Per questo tipo di utilizzo, vi consiglio di tenere il gel in un contenitore (che pulirete molto bene prima di metterci il gel) che abbia un dispender - potete molto semplicemente utilizzare il contenitore di un sapone per le mani finito. Come ho già detto, lo terrete in frigo e all’occorrenza lo tirerete fuori. Lo potete usare dopo il lavaggio, sui capelli ancora ben umidi, per definire i vostri ricci. Se avete i capelli mossi, vi consiglio di versarvi nelle mani una quantità non eccessiva e poi prendere i capelli dalle punte e “schiacciarli” sulla cute. Così facendo avrete un mosso definito e duraturo. Anche nei giorni successivi al lavaggio, potrete versarvi qualche goccia sulle punte delle dita (per questo serve un dispenser) e compiere lo stesso movimento sui vostri capelli per ridare ogni giorno nuova definizione.



3. REVITALIZZANTE QUOTIDIANO PER CAPELLI LISCI


Se invece avete i capelli lisci, o un tipo di capello che non ha bisogno di uno styling vero e proprio, potete comunque versarvi qualche goccia di gel nelle mani e passarlo sulle punte o addirittura su tutta la chioma. Dipende dal tipo di capello. Come vi ho detto il gel di semi di lino non unge, ma per capelli particolarmente grassi potrebbe essere meglio limitarsi alle punte o alle lunghezze. Dopo aver distribuito il gel, pettinatevi. I vostri capelli riacquisteranno immediatamente corpo, lucentezza e morbidezza.


#beauty #faidate #consigli #guida #sano


ABOUT               JOBS              SUBSCRIBE             CONTACTS

  • Facebook
  • Pinterest
  • Instagram

© Humangerie LLC