• Humangerie Team

Sesso e quarantena: cosa n'è stato delle nostre abitudini?

No, non è Sex & The City.


Penso di parlare a nome di molti dicendo che uno dei temi più toccati durante il periodo di quarantena sia stato proprio il sesso; tra chi perdendo la testa non pensava ad altro e chi è riuscito a mettersi l'anima in pace arreso all'idea che si poteva solo attendere "tempi migliori".



Per questo ho deciso di raccogliere un po' di esperienze personali per vedere come se la sono cavata un ragazzo e una ragazza single e un ragazzo e una ragazza fidanzati durante il lockdown, e come questo ha cambiato, o non, le loro abitudini sessuali.


(Ringrazio tanto chi ha partecipato alle interviste e condivido tutti i loro smatti.)



Lei, single


H: Come era il tuo rapporto con il sesso prima della quarantena?

Qualcosa è cambiato durante?


''In che senso? Con quanta cadenza trombavo?

A parte gli scherzi, beh sono single da qualche anno e diciamo che dopo quella relazione non ho più avuto niente di duraturo, definirei quindi il mio rapporto con il sesso come molto occasionale; insomma con la stessa persona poteva succedere al massimo tre volte, sempre distanziato nel tempo.

In ogni caso non sono mai stata indifferente alla cosa, se magari era da un po' che non facevo sesso mi capitava di pensarci di più ovviamente anche perché dalla fine della mia relazione ho avuto rapporti sempre molto all'improvviso, mai programmando.

In riferimento al fatto se mi senta cambiata su questo argomento durante la quarantena, diciamo che mi ha fatto l'effetto opposto:

Se prima è sempre stata una cosa molto occasionale che quando succedeva bene, adesso preferirei che fosse con una persona che magari non è un conoscente/sconosciuto ecco, una cosa più stabile.

Vorrei che non sia solo per l'atto in sé, ma ci sia anche la condivisione di una cosa bella, senza per forza doversi fidanzare.''


H: Ti sei ritrovata a scrivere a gente a caso durante la quarantena, o sei stata contattata da qualcuno che magari non sentivi da tempo anche con lo scopo di vedervi/fare sesso?


''No. Io non ho scritto a nessuno con questo scopo qua e nessuno ha scritto a me con questo scopo qua ahahah.

Ci ho pensato magari subito all'inizio della chiusura mentre cercavo di abituarmi alla nuova situazione e presa da un attimo di sconforto sì ci ho pensato, "ah se scrivessi a questo...".

Poi non l'ho fatto, ho pensato che non sarebbe servito proprio a nulla.''



H: Adesso che siamo tutti un po' più liberi, come ti stai comportando in relazione al sesso?


''Mah in realtà sono sempre uscita in un gruppo di amici per i quali non ho mai avuto nessun interesse del genere e appena uscita dalla quarantena mi sono concentrata più su quel tipo di affetto.

Sicuramente scruto di più le persone, la gente per strada intendo, cerco di più il contatto visivo e ci faccio caso, ma diciamo che non mi spingo di più anche perché come ti dicevo non vorrei buttarmi sulla prima cosa che vedo per ricadere nell'occasionale al 100%.

In più ti dirò che chiaramente anche la cosa del virus cambia un po' la situazione, sei sempre a pensare che se fai sesso con qualcuno, magari anche se lo conosci, potrebbe essere un rischio.

Tutto questo come linea razionale e mentale, poi ti dico, se mi trovassi nella situazione magari queste sarebbero solo parole ecco.''

Lei, fidanzata


H: Come era il tuo rapporto con il sesso prima della quarantena?


''Sono fidanzata con il mio ragazzo da diversi anni e da più di un anno viviamo insieme, quindi direi che il mio rapporto con il sesso prima della quarantena era decisamente regolare, circa tutti i giorni più o meno.

Siamo stati abbastanza bravi a cercare di mantenere una certa regolarità anche se sicuramente convivendo e avendo la possibilità di fare sesso ogni giorno ci sta che in alcuni periodi ci sia comunque meno trasporto.

Alla fine non è come quando hai la possibilità di fare sesso tipo una volta a settimana che allora è sempre fuoco e fiamme, ma comunque dipende dai periodi, a volte capita anche che ci sia un periodo in cui il trasporto è anche maggiore.''


H: Vi siete mai visti in quarantena? Se non vi siete visti, avete trovato dei modi alternativi per sentirvi più vicini sessualmente?


''Sì, ci siamo visti durante la quarantena, ma non da subito, per le prime tre settimane non ci siamo visti, quindi direi che abbiamo vissuto entrambe le situazioni. In effetti quando non eravamo insieme qualche foto un po' più spinta ce la siamo mandata, ma comunque è una cosa che ci è capitata di fare spesso anche perché spesso ci è capitato di non stare insieme per qualche periodo e quindi non è stato strano. Personalmente non è una cosa che direi possa essere vista come sostituto del sesso, però è divertente e soprattutto se stai insieme da tanto tempo non è affatto imbarazzante.

Ci sta per tenere vivo il desiderio quando uno è lontano!



Quando ci siamo rivisti ti dico che i primi giorni non abbiamo fatto altro, ovviamente, è stata una bella emozione, anche perché stando sempre in casa il pensiero ricadeva sempre lì ecco.

Poi piano piano la situazione ha trovato il suo equilibrio. In più in casa con noi c'erano i suoi genitori, quindi avevamo alcune restrizioni che chiaramente hanno influito.''


H: Adesso che siamo tutti un po' più liberi, come ti stai comportando in relazione al sesso?


''Beh finita la quarantena il mio ragazzo se n'è andato! Viviamo in un'altra città e è dovuto rientrare mentre io sono rimasta, quindi bella sfiga.

In via ipotetica, se fosse rimasto, sicuramente avremmo avuto una certa regolarità come abbiamo sempre avuto, trovando il modo di stare da soli senza i genitori.

In questa situazione purtroppo posso dire poco, magari ci manderemo qualche foto, anche se al momento non è ancora successo.

Concludendo ti direi che non vedo l'ora di raggiungerlo, così riprendiamo in tutta libertà senza restrizioni, magari ci rinchiudiamo in casa per qualche ora!''


> Riflessioni sulla quarantena: Cosa mi ha mantenuto sano e sarà utile al resto della mia vita


Lui, fidanzato


H: Come era il tuo rapporto con il sesso prima della quarantena?


''Sono fidanzato con il mio ragazzo da qualche anno, per la maggior parte del tempo in una relazione a distanza. Fin da subito per noi è stato importante continuare a vederci in modo continuativo, quindi ci vedevamo ogni fine settimana, che fossi io a raggiungerlo o che fosse lui a rientrare. Chiaramente quindi il rapporto sessuale era diciamo circoscritto solo al fine settimana e molto dipendeva anche dalla situazione, se eravamo o meno da soli e da tutta un'altra serie di varianti.

Ci siamo sempre appoggiati molto durante il resto della settimana a "soluzioni alternative", come il sexting e ogni sera facevamo video chiamate, spesso anche più hard diciamo così; era un modo che abbiamo sempre usato per sentirci più vicini.''

H: Vi siete mai visti in quarantena? Se non vi siete visti, avete trovato dei modi alternativi per sentirvi più vicini sessualmente?


''Durante la quarantena no, non ci siamo mai visti, nonostante ci trovassimo in quel periodo nella stessa città. Ti dico che, appunto essendo abituati a vederci e ad avere rapporti solo durante il fine settimana vivendo a distanza, non ho avvertito troppo una sensazione diversa dalla normalità, alla fine eravamo entrambi abituati a non avere la possibilità di fare sesso ogni giorno insomma.

Quindi sì, abbiamo diciamo sperimentato di più con soluzioni alternative: sexting o masturbazione in videochat, a volte qualche foto o video; mentre prima della quarantena potevano essere sì cose che facevamo comunque, ma più sporadicamente quando non eravamo insieme, durante la quarantena la tensione sessuale è stata più forte quindi è capitato più spesso.''



H: Adesso che siamo tutti un po' più liberi, come ti stai comportando in relazione al sesso?


''Post quarantena effettivamente fare sesso è stata la prima cosa che abbiamo fatto, ovviamente!

Ti dirò, uno dei rapporti più belli che abbiamo avuto, anche perché erano più di due mesi che non ci vedevamo e si era creata una tensione sessuale da scoppiare proprio. Inoltre si erano create delle aspettative e il desiderio era altissimo, infatti dal momento in cui ci siamo potuti rivedere è anche capitato di fare cose che non avevamo fatto prima, come posizioni diverse, posti diversi in cui farlo...nel senso, ci siamo proprio sdati.

Poi piano piano le cose hanno trovato un equilibrio, però adesso che siamo nella stessa città e avendo la possibilità di vederci più spesso tutto è più semplice e accade con molta più frequenza.


La quarantena non ha aumentato poi solamente il desiderio sessuale, ma direi anche proprio la voglia di stare insieme: un contatto, un bacio, un abbraccio, non solo una cosa "carnale" ecco.''


> Cosa mi hanno insegnato le relazioni a distanza sull'amore


Lui, single


H: Come era il tuo rapporto con il sesso prima della quarantena?

Qualcosa è cambiato durante?


''Mah il mio rapporto con il sesso prima della quarantena era un rapporto molto tranquillo, nel senso, sono sempre stato un ragazzo voglioso sicuramente, ho sempre sfruttato le situazioni quando mi capitavano, rinunciando veramente a poche cose, a volte chiaramente anche andandomele a cercare. Questo perché me la sono sempre vissuta come una cosa molto spassionata, divertente...alla fine se non lo fai a quest'età?

Direi quindi di no, questo non è cambiato più di tanto con la quarantena; sì magari sicuramente la distanza avrà portato i suoi pensieri, ma a me ha fatto venire ancora più voglia sinceramente, alla fine stai rinchiuso in casa per due mesi...

Spero anzi che con questa situazione l'approccio di tutti sia diventato un po' più liberale; è giusto divertirsi senza troppe paranoie, senza il timore dei giudizi se scopi troppo o troppo poco.''


H: Ti sei ritrovato a scrivere a gente a caso durante la quarantena, o sei stato contattato da qualcuno che magari non sentivi da tempo anche con lo scopo di vedervi/fare sesso?


''Eh vedi a me è sempre capitato di sentire persone, non proprio a caso, comunque persone che conosco con cui ogni tanto mi sento, a prescindere dalla quarantena.

Sì sicuramente alla gente in generale sarà successo di scriversi perché magari gli era presa una strana voglia in quel momento, anche tipo solo "ciao, come stai?" dettato dalla situazione.

Per il resto appunto io è una cosa che faccio abbastanza costantemente, se mi prende bene sentire sentire una persona gli scrivo, a prescindere, forse sì possiamo dire che sarà stato accentuato nel periodo della quarantena.''


H: Adesso che siamo tutti un po' più liberi, come ti stai comportando in relazione al sesso?


''Adesso che siamo tutti un po' più liberi diciamo che sto facendo ancora più "schifo", ma in più ho finito gli studi quindi mi sento più libero proprio in generale, con più voglia di fare.


Sto pensando molto a divertirmi, come penso sia giusto che sia e spero lo facciano tutti!

Alla fine dopo due mesi in casa per via di questo virus, cioè nessuno se la sarebbe immaginata una situazione del genere, spero che tutti quanti prendano le cose quindi con più leggerezza, dando meno peso alle cose e vivendosela tutti in modo più tranquillo.


In conclusione direi che a tutti questo periodo assurdo ha tirato fuori delle voglie che comunque in quel momento non potevano essere soddisfatte, a meno che non ci si sia chiusi con la ragazza/ragazzo o con la trombamica/trombamico di turno, quindi secondo me tutti, sia ragazzi che ragazze, hanno l'ormone a palla adesso.


Insomma lo spero, abbiamo bisogno di divertirci... e se dovesse venire un altro virus?''



> Vai a scoprire la nostra sezione ''sesso e relazioni'' per confrontarti, svelare dubbi, e spesso farti anche una risata.


Hai qualche domanda? Vuoi condividere la tua storia? Contattaci!


#sessoerelazioni #lifestyle #riflessioni #sondaggi

ABOUT               JOBS              SUBSCRIBE             CONTACTS

  • Facebook
  • Pinterest
  • Instagram

© Humangerie LLC